Computer Engineering & Networks

Reti e sistemi di elaborazione per applicazioni industriali

 

Reti di Comunicazione per l’Automazione e le Applicazioni Industriali

Negli ultimi decenni i settori delle comunicazioni industriali, automotive e dei sistemi embedded hanno subito una progressiva transizione da sistemi isolati (principalmente basati su soluzioni proprietarie) ad architetture distribuite che si basano su tecnologie standard. Un ruolo rilevante in questo processo è svolto dalle reti di comunicazione digitali, utilizzate per interconnettere senza soluzione di continuità dispositivi e sottosistemi. Tuttavia, a differenza delle più convenzionali applicazioni di tipo casa/ufficio, gli scenari industriali hanno requisiti peculiari di affidabilità, predicibilità e vincoli temporali che richiedono soluzioni ad hoc, ad esempio per consentire il corretto funzionamento degli algoritmi di controllo. Questo aspetto è inoltre di estrema importanza per applicazioni critiche dal punto di vista della sicurezza e delle temporizzazioni.
Le attività di ricerca in questo quadro di riferimento possono essere classificate in tre aree distinte ma correlate. Ai livelli inferiori delle pile protocollari vengono studiate tecnologie di comunicazione con una chiara distinzione tra soluzioni cablate e non, poiché significative differenze tecnologiche impongono approcci specifici per il soddisfacimento dei requisiti. Ai livelli superiori, invece, gli aspetti che più stanno suscitando interesse sono l'interoperabilità e lo studio di architetture unificate che consentano di far funzionare sottosistemi di reti eterogenei come un tutt'uno (ad esempio l'Internet delle cose industriale).

LaboratoriCommunication Networks for Industry

Infrastrutture: I2T

Progetti: HuManS | OK-INSAID 

Sicurezza dei Sistemi Cyber-fisici

Oggigiorno la connettività attraverso reti digitali è fondamentale per ogni infrastruttura critica e/o sistema distribuito in cui persone e cose, oltre che dati e servizi, debbano essere protetti da possibili infortuni e danni di origine sia fortuita sia deliberata. Tale aspetto è particolarmente importante e prioritario, ad esempio, per i sistemi che consentono la distribuzione di acqua, gas ed energia, per i trasporti terrestri, marittimi ed aerei e per molti impianti e processi industriali, anche alla luce di nuovi paradigmi di comunicazione e interconnessione emergenti quali l’Industrial Internet of things (IIoT).
Le ricerche in questo settore sono focalizzate sugli aspetti di sicurezza delle applicazioni critiche sia a livello di sistema, tramite la definizione di  metodologie e lo sviluppo di  strumenti di ausilio al progetto e alla gestione dell’operatività, sia a livello  di dispositivo, mediante valutazione delle prestazioni dei meccanismi di sicurezza ottenute in presenza di attacchi reali e/o realistici.

Laboratori:   Security of Cyber-Physical Systems

Infrastrutture:  I2T

Progetti: CyberSec4Europe

 

Sistemi embedded industriali

I sistemi embedded hanno una profonda influenza su molti aspetti della vita quotidiana mediante i molteplici dispositivi che ci circondano, dalle automobili ai telefoni cellulari fino ai semplici termostati, e divengono sempre più complessi e ricchi di funzionalità. Sebbene ogni nuova generazione di sistemi embedded sia più sofisticata, complessa e dinamica della precedente, essi restano talvolta ai margini delle più avanzate metodologie informatiche a causa della insoddisfacente cooperazione fra mondo accademico ed industriale. Questa linea di attività si propone di sviluppare specifiche conoscenze su molti aspetti del progetto e sviluppo di sistemi embedded, tanto per la ricerca di base quanto per il trasferimento tecnologico. Essa comprende sia temi a livello architetturale legati ai sistemi operativi ed alle misure prestazionali, sia strumenti di progetto e verifica di alto livello, in quanto entrambi necessari per il proficuo sviluppo dei sistemi embedded di oggi e di domani.

Laboratori:   Industrial Embedded Systems

Infrastrutture: I2T